Mercoledì, 21. Novembre 2018
Italian Chinese (Simplified) English French German Portuguese Spanish

Area riservata soci



Banner
Banner

Sondaggio

Siete favorevoli all'apertura al pubblico della Grotta dei Cervi?
 
XIII Settimana della Cultura al Museo Civico di Maglie PDF Stampa E-mail
Scritto da Amministrazione   
Giovedì 07 Aprile 2011 18:21

locand sett cultura L’appuntamento con la Settimana della Cultura promossa annualmente dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali nel 2011 sarà di ben 9 giorni: da sabato 9 a domenica 17 aprile, un impegno quindi molto importante, sia dal punto organizzativo che erogativo, a cui il Museo Civico di Maglie non ha voluto rinunciare, ritenendo che tali occasioni siano fondamentali nel perseguimento del ruolo sociale e divulgativo a cui i Musei sono chiamati, ed in particolare i Musei locali, volti a rappresentare sempre, oltre che i propri contenuti espistemici, anche la cultura della comunità a cui appartengono.
In accordo con la Giunta comunale, che ha approvato il progetto, sottopostole dal Direttore del Museo e della Biblioteca, dott.ssa Medica Assunta Orlando, il complesso culturale cittadino, l’Alca – Museo e Biblioteca offre anche quest’anno un ricco calendario di iniziative, spalmate su 9 giorni di offerta continua, anche nelle due domeniche ricadenti nel periodo, in un susseguirsi di inaugurazioni, conferenze, attività ludiche per i più piccoli, la classica escursione sul territorio e, quest’anno, a chiusura delle iniziative, nella serata di domenica 17 aprile anche un concerto jazz.



Le diverse iniziative sono suddivise in Sezioni sia mattutine che pomeridiane, per dare modo ai diversi pubblici di seguire le attività che più interessano e che prenderanno avvio nel tardo pomeriggio di sabato 9 aprile con l’apertura ufficiale della Settimana, alla presenza del Vicepresidente della Provincia Simona Manca, il Sindaco Antonio Fitto, l’Assessore alla Cultura Rossano Rizzo, il Direttore del Museo e della Biblioteca Medica Assunta Orlando, interverranno anche alcuni dei relatori che si avvicenderanno nei giorni successivi: il Prof. Paolo Sansò, il Dott. Raffaele Onorato, l’artista Giuseppe Manisco, per un breve escursus su quanto tratteranno nella Settimana.
Degna di segnalazione è la mostra Pagine antiche della Biblioteca comunale di Maglie, realizzata con la collaborazione della Cooperativa Imago, che verrà inaugurata nella stessa serata.



Domenica 10 ci sarà l’escursione, quest’anno dedicata all’entroterra ionico e sempre riguardante i temi geo-naturalistici e archeologici del territorio salentino: Terra Incognita (tappe tra Manduria, Grottaglie e Massafra); mentre a partire da lunedì 11 a sabato 16 un ricco programma vede coinvolti gli allievi di tutte le scuole di ogni ordine e grado del Salento in incontri con Docenti Universitari (l’ Università del Salento, la Cattolica di Roma e e la Sapienza di Roma), ed esperti di diversi settori delle scienze e della cultura.

Da segnalare a tal proposito è la presenza nella mattinata di martedì 12 della prestigiosa Associazione Esplorazioni geografiche La VentaNaica, un’incredibile caverna messicana che conserva i cristalli più alti del mondo (10-15 metri di altezza).
Il Museo non dimentica neanche il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, affidando a Rosanna Basso e Mariacarla De Giorgi, docenti dell’Università del Salento, l’illustrazione dell’universo femminile durante i moti risorgimentali e l’Unità d’Italia: dall’attivismo delle donne al loro ruolo nella musica dell’epoca.
Giovedì sarà la volta della Geologia, affidata a due illustri professori, Paolo Sansò dell’Università del Salento, che si soffermerà su argomenti geomitologici del Salento e Odoardo Girotti, della Sapienza di Roma, che affronterà l’attualissimo tema del clima e delle variazioni millenarie nel quaternario.
con le proprie scoperte speleologiche nel mondo e con due suoi rappresentanti, gli speleologi Giuseppe Savino e Francesco Lo Mastro, che illustreranno le meraviglie del mondo sotterraneo ed in particolare

Venerdì 15 aprile la serata sarà dedicata a Leonardo: la sua poliedrica figura sarà offerta da Luigi Cataldi, prestigioso neonatologo salentino presso il Policlinico Gemelli di Roma, docente alla Cattolica nonché conferenziere rinomato nel mondo.
Sabato mattina Leonardo e le sue macchine saranno offerti alle scuole superiori dall’artista galatonese Giuseppe Manisco e dall’Associazione Creattivamens che, per l’occasione, ha curato anche una piccola mostra dei disegni delle macchine di Leonardo.
Per tutta la Settimana anche per i ragazzi delle scuole elementari e medie, e nei pomeriggi per i gruppi familiari con bambini, ci sarà un ricco programma di attività didattico-ludiche sia di argomento preistorico che di argomento bibliotecario, per scoprire il ruolo del fuoco nel progresso delle società umana e per avvicinare i più giovani giocando ai libri antichi.
Domenica 17 a chiudere questo ricchissimo programma sarà Museo in Jazz, un concerto dei musicisti Reggie Moore, Francesco Angiuli, Enzo Lanzo, curato da Francesco Negro dell’Associazione Jazz Bud Powell di Maglie.
“Ricordando il grande successo della passata edizione che ha registrato quasi 3000 presenze” dice il Sindaco Fitto “e scorrendo il ricco programma di questa XIII Settimana della Cultura, bisogna ammettere che è veramente infaticabile l’azione e l’impegno costante della struttura culturale cittadina nei confronti della divulgazione dei propri contenuti, rivolta sempre con grande attenzione e con strategie diversificate non solo alla comunità magliese ma a tutti i Salentini, alle Scuole e a quanti in questo periodo visitano il nostro territorio. Ritengo, infatti, che quando si parla di turismo culturale è a ciò che si deve guardare e tendere, ad una grande qualità dei contenuti delle offerte, in cui sarebbe auspicabile un sostegno non solo simbolico degli enti territoriali preposti, se non altro per una più capillare ed adeguata promozione che superi i confini provinciali e proponga tali iniziative di spessore culturale nell’offerta turistica destagionalizzata. La formula che il Museo di Maglie adotta ormai da quasi un decennio e oggi in qualche modo imitata anche da altre strutture territoriali, è infatti, competitiva proprio nella qualità dell’offerta: in essa convergono non solo i propri contenuti epistemici realizzati da professionalità specifiche e costantemente dedite alla mediazione museale, ma anche, di volta in volta, le esperienze, le ricerche e gli studi di figure accademiche, di studiosi ed esperti e di Associazioni, verso i quali l’Amministrazione comunale di Maglie esprime la propria infinita gratitudine per la grande disponibilità e generosità con cui hanno risposto anche alla XIII Settimana della Cultura a l’Alca di Maglie”.(da www.maglieweb.it)